Bonus Vacanze: Come funziona e come utilizzarlo

Il Governo ha introdotto una misura per rilanciare il turismo in Italia con l’articolo 176 del Decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34: Il Tax credit Vacanze o Bonus Vacanza.

Chi può richiedere il bonus vacanza?

Lo può richiedere da nuclei familiari con reddito ISEE non superiore a 40 mila euro. Per calcolare l’ISEE è necessario rivolgersi al CAF.

Cosa bisogna fare per accedere al bonus vacanza?

Farsi calcolare un ISEE aggiornato (presentando all’Inps la Dichiarazione Sostitutiva Unica – DSU o rivolgendosi al CAF più vicino a casa), che non deve superare 40 mila euro per nucleo familiare; procurarsi un’identità digitale (SPID o CIE); scaricare la app IO per registrare i dati del beneficiario e generare un QR Code spendibile nelle strutture.

Come si richiede bonus vacanza?

Accedere all’app IO con le credenziali SPID o CIE alla sezione “Pagamenti”;
la app verificherà che il richiedente sia in possesso di tutti i requisiti necessari e comunicherà al richiedente l’esito del riscontro;
l’utente, se idoneo a ricevere il bonus, dovrà confermare la sua richiesta;
la app IO comunicherà l’attivazione del bonus;
ogni bonus sarà associato ad un QR – code/codice univoco che dovrà essere comunicato al fornitore al momento del pagamento del soggiorno.
ATTENZIONE: una volta attivato il bonus non è più possibile annullare l’operazione o fare una nuova richiesta.

Di che importo è e come viene calcolato?

Per famiglie di 3 o più persone il bonus è di € 500.
Per famiglie di 2 persone il bonus è di € 300.
Per singoli il bonus è di € 150.
Il Bonus è fruibile nella misura dell’80% sotto forma di sconto per il pagamento dei servizi prestati dal fornitore e per il 20% sotto forma di detrazione d’imposta nella dichiarazione dei redditi relativa all’anno 2020.

ATTENZIONE: se il costo della vacanza è inferiore all’importo massimo del bonus lo sconto va calcolato sul corrispettivo dovuto.

Esempio

- Nucleo familiare di 4 persone:
- Bonus di € 500
- costo vacanza € 450
- sconto in fattura € 360 (80% di € 450)
- detrazione € 90 (20% di € 450).

In quali strutture può essere utilizzato, in quale periodo?

Il bonus vacanze può essere utilizzato dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 in tutti gli hotel, villaggi, campeggi, agriturismi e bed and breakfast che siano certificati come tali in base alla normativa del Governo e delle Regioni.
L’adesione delle strutture ricettive all’incentivo “Bonus Vacanza” è facoltativa e in ogni caso potrebbe essere per un numero contingentato di prenotazioni.
Le strutture ricettive presenti nel nostro sito, che aderiscono all’ iniziativa si trovano su questa cliccando su questa pagina.

Metodo di utilizzo?

Al momento del pagamento la persona che intende fruire del bonus deve comunicare al fornitore il proprio Codice Fiscale ed il Codice Univoco.
il Codice Univoco deve essere verificato dal fornitore in tempo reale per constatare la validità dell’agevolazione e l’importo massimo dello sconto applicabile.
ATTENZIONE: la persona che usufruisce dello sconto deve essere obbligatoriamente l’intestatario della fattura o del documento commerciale o della ricevuta fiscale emessa dal fornitore. Da questo momento il bonus risulterà utilizzato e non potrà essere più riutilizzato neanche per l’importo eventualmente residuo rispetto alla misura massima.